Cenni storico-genealogici sulla Famiglia Sella – Biella

La famiglia materna dell’artista Abelardo Zucchi è originaria di Biella.

La mamma, Albina Sella è nata a Biella nel 1866 da Gaspare Sella e Carolina Magliola. I due  ebbero altri due figli: Francesco Sella e Pietro Sella.
Carolina Magliola, nonna di Abelardo Zucchi, discende dalla famiglia Magliola – Ramella.

Nelle foto sottostanti:
Giovanna Magliola Ramella (Biella, 1811-1905) – mamma di Carolina Magliola e bisnonna materna di Abelardo Zucchi
– Carolina Magliola a Biella nel 1905
– Carolina Magliola a Torino nel 1915
– Francesco Sella
– Pietro Sella

Carolina Magliola con i figli:
Francesco Sella, Albina Sella e Pietro Sella a Biella nel 1884

ALBINA SELLA

Nelle fotografie in basso: Albina Sella all’asilo infantile di Biella nel 1870.

Albina Sella sposa Agostino Zucchi di professione commerciante, di cui non si hanno altre notizie, se non un curioso aneddoto famigliare che lo descrive possedere una quadriglia di cavalli e una carrozza.

L’ESPOSIZIONE GENERALE ITALIANA DEL 1884 A TORINO
Albina Sella partecipa nel 1884 all’Esposizione Generale Italiana di Torino, nel padiglione dedicato alle stampe su seta.
Nelle foto sottostanti:
– Due stampe su seta originali dl 1884 che Albina Sella espone all’Esposizione del 1884 a Torino
– Un certificato per azioni dell’Esposizione Generale Italiana di Torino

IL VIAGGIO A LIMA – PERU’ – CERRO DE PASCO
Nel 1888, a 22 anni, Albina Sella richiede il Nulla Osta al Comune di Biella, con approvazione del marito Agostino Zucchi, per un viaggio a Lima in Perù.

Tra il 1888 e il 1889 parte da Biella e affronta il viaggio da sola, per raggiungere alcuni parenti di Biella residenti in Perù (Lima, Cepen, Cerro de Pasco) e forse li raggiunge per esigenze lavorative.

Come si legge dal Nulla Osta rilasciato dal Comune di Biella, lei dichiara di avere i mezzi sufficienti per il viaggio dietro consenso portato di persona dal marito Agostino Zucchi.

Nelle foto sottostanti: ‘Lo zio d’America’ (di cui non si conosce il nome) in una foto scattata a Biella nella seconda metà del 1800; la famiglia dello Zio d’America e una foto ricordo da Lima, Perù che ritrae un uomo a cavallo.

Dall’aprile del 1894, circa 2 mesi prima della nascita di Abelardo Zucchi, la donna si ritrova da sola, in condizioni di povertà. Non si ha alcuna notizia sul marito Agostino Zucchi.
Nel 1894 nasce Abelardo Zucchi a Torino. In quegli anni e fino alla sua morte (avvenuta nel dicembre 1922, a soli 56 anni) la donna cresce il figlio da sola.